- Autore: Chiara
LA COMUNICAZIONE DI IMMAGINE [M101]

UN BUON MOTIVO PER

Le aziende private, le ripartizioni o gli uffici pubblici che sono a contatto con clienti o utenti hanno una comune esigenza: quella di sviluppare una propria immagine di qualità ed efficienza verso l’esterno. Per realizzare questo obiettivo non basta organizzare bene il proprio lavoro e svolgerlo bene, è soprattutto necessario saperlo comunicare ai propri dipendenti e all’esterno. La comune carenza riscontrata è proprio la comunicazione.

Spesso si assiste ad una comunicazione reattiva focalizzata sulla gestione dei reclami e degli eventi negativi, mentre poca attenzione viene posta alla comunicazione proattiva intesa ad esaltare l’immagine del servizio con focus su tante attività e iniziative positive verso i propri clienti ed utenti. Il risultato di questa carenza è che aziende e reparti che hanno investito in eccellenti servizi alla clientela non riescono a rendere visibile la propria qualità agli occhi del cliente.

A CHI È RIVOLTO

Direzioni del Personale, direttori e quadri aziendali, pubblici o privati, chiamati a svolgere un ruolo attivo nella creazione di un’immagine di qualità della propria struttura operativa.

COMPETENZE ACQUISITE

Prendere coscienza dell’importanza di un piano organico di comunicazione d’impresa o di ripartizione quale parte integrante del proprio successo d’immagine.

Conoscere e valutare i più comuni strumenti comunicativi verso l’esterno e valutarne costo ed efficacia.

Prendere coscienza dei moderni strumenti di E-marketing.

Valutare nel tempo i risultati della propria attività.

Clicca qui per la scheda corso completa o visualizzala direttamente da Slideshare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

29.791 Commenti di spam bloccati finora da Spam Free Wordpress

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>