- Autore: Ester Aloisio
Mercato interculturale: bisogna essere preparati

L’attuale recessione economica globale sta spingendo un numero sempre maggiore di imprese a guardare oltre i confini nazionali e ad imprimere un carattere più internazionale al loro modo di fare impresa.

Le aziende che riusciranno ad avere successo in questo scenario saranno quelle i cui dipendenti disporranno delle competenze e della formazione necessarie per comunicare in maniera efficace ed efficiente, traendo così il massimo beneficio dalle opportunità che saranno loro offerte.

Le differenze linguistiche e culturali risultano essere forti barriere per il successo di un’impresa a livello internazionale.

La maggior parte dei dirigenti di tutto il mondo ritiene che l’inglese sia la lingua del business internazionale, seguita dal mandarino e dallo spagnolo. Le aziende che comunicano in queste lingue potrebbero avere un vantaggio, ma devono ancora lavorare sodo per essere certe che i loro collaboratori siano in grado di comunicare efficacemente e adattarsi alle barriere culturali.

E’ giunto il momento di concentrarsi sulla formazione linguistica ed interculturale sia per i neo assunti che per i “veterani”.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

30.326 Commenti di spam bloccati finora da Spam Free Wordpress

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>