- Autore: Massimo Zilioli
Manifesto Poco Intellettuale dell’Estate Duemilatredici

Cari Colleghi, Collaboratori e Docenti,

ogni giorno che passa LEN perde opportunità e diventa più povera e meno competitiva se non ci mettiamo tutti impegno, innovazione, idee e motivazione.
Non sono soddisfatto e per taluni versi sono preoccupato di una serie di comportamenti involontari, volontari, colposi e dolosi che ogni giorno accompagnano ormai da mesi il nostro network.
Da liberale come sono non sono intervenuto sui singoli episodi.
Ma adesso ho deciso per il bene dell’azienda che “voglio” la prova d’amore.
E per un gioco di parole e di sostanza LEN essendo fatta di persone e tutelando l’interesse del singolo professionista che sta in relazione con gli altri, significa che “voglio” una prova d’amore che ognuno rivolge a sé stesso.

Ognuno di noi “deve” misurarsi sul tema in termini di:

– impegno, puntualità e professionalità;
– innovazione, idee e creatività;
– orientamento al cliente;
– divertimento;
– solidarietà professionale;
– fedeltà;
– condivisione delle opportunità;
– motivazione;
– fiducia;
– tempo;
e tanto altro ancora.

Nell’indagine di clima e di gradimento spero che i nostri colleghi, Ester e Marco possano leggere anche questi dati.
La prova d’amore. Sotto il solleone e poi sotto l’ombrellone.
Iniziate a sistemare la vostra presenza sui social professionali, soprattutto Linkedin in modo che emerga l’orgoglio di appartenere a LEN. Altrimenti prendetene atto e comunicatemelo in modo multicanale.
E che si sveglino dal torpore le varie Divisioni aziendali pretendendo dai professionisti ciò che è meglio per il nostro futuro. E che a fianco della vita privata del divertimento e delle Priorità Personali ci sia sempre il lavoro e quindi LEN.
Il lavoro è al numero 1 non al numero 2 o enne! Questa generazione di Italiani smidollati che vantano diritti senza averli sudati purtroppo lo sta capendo con il morso orribile della crisi. Priorità 1. Uno. Davanti. E chi considera LEN un mezzo e non anche un fine ahimè ha toppato di brutto.
Ci sono alcuni comportamenti tra i collaboratori e i docenti veramente preoccupanti. Ci vuole una sveglia per tutti e soprattutto adesso, qui e ora!
Raccontare i progetti, sviluppare i contenuti, aggiornare il proprio CV o il profilo sul sito LEN. Muovere i muscoli del cervello e della volontà per garantire il futuro a sé e ai colleghi. Valorizzate il lavoro di tutto lo staff di back office che tenta ogni giorno di offrire servizi migliori e che si trova desolatamente solo salvo che non si parli di incarichi e soldini.
Proviamo ad arrivare alla convention di ottobre con qualche certezza in più e qualche cosuccia sistemata. Magari anche con qualche pezzo in meno. Anche perchè le pagelle dal mio punto di vista che sono solo il Presidente sono davvero misere. E basta con l’intransigenza e l’intolleranza. Tutti abbiamo paura e non abbiamo certo bisogno di aggressività gratuita e distruttiva o peggio ancora di lamentela stantia e ammuffita. Abbiamo bisogno di grinta. Abbiamo bisogno di merito. Abbiamo bisogno di dare l’esempio e diventare esempio. Abbiamo bisogno di affermare il potere della volontà. E per chi la tiene nella testa, affermerà il potere della mente e per chi la tiene nel ventre affermerà il potere del cuore e così via.
Dai che ormai l’unico tempo che c’è è adesso!
Diversamente detto, “o adesso o mai più!”.
LEN è viva… e mi girano le balle 🙂

MZ

PS: per molti dalla settimana prossima iniziano le ferie. Il mia vuole essere il migliore augurio di buon riposo e di tanto divertimento. Buona Estate ventilata.

[Lettera Aperta ai 70 professionisti e ai 30 collaboratori del Gruppo LEN]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

30.326 Commenti di spam bloccati finora da Spam Free Wordpress

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>