- Autore: Ester Aloisio
Gioco di squadra per formarsi

Mantenere le persone motivate, creare condivisione d’intenti (vision), sviluppare le competenze sono tre direttrici fondamentali lungo cui muoversi per superare la crisi.

Difficile mantenere la rotta se non c’è budget.

Si può però decidere di fare squadra-azienda giocando insieme: il vertice sponsorizza l’attività formativa, la funzione HR funge da facilitatore, i capi intermedi fanno da agenti del cambiamento e le persone diventano responsabili del proprio sviluppo.

Si può lavorare su più fronti:

  • Creare un’Academy che preveda il coinvolgimento dei manager in qualità di formatori e la creazione di un catalogo formativo interno
  • Formazione “taylor made” in partnership con fornitori diversificati, customizzando il più possibile le iniziative, secondo il fabbisogno espresso dai dipendenti, dal vertice, dall’azienda e attraverso l’in-sourcing di competenze
  • Contaminazione delle competenze, in cui i capi diventano co-designer degli interventi formativi, con un programma di mentoring, un’attività di peer coaching e la condivisione degli strumenti di sviluppo organizzativo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *

30.326 Commenti di spam bloccati finora da Spam Free Wordpress

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>